In God we trust

Non lasciarti vincere dal male, ma vinci il male con il bene -Romani 12:21

domenica 31 luglio 2016

Fagiolini all'Elbana con tofu rosso

Sono in vacanza anche io finalmente ed eccomi nella mia isola che mi accoglie ormai da tanti anni nel mese di Agosto. 
Qui a casa ho pochi elettrodomestici e si sta tanto fuori casa, i piatti che cucino sono quindi veloci e freschi ..
Dal mio verduraio di fiducia che ha una bancarella con dolo profotti del suo campo cioè a km0, ho trovato questi cornetti lunghissimi che non avevo mai visto prima! Ho chiesto come cucinarli ed ecco qui la ricetta.
Se li trovate , prendeteli, sono di una bontà infinita!! 

Fagiolini all' elbana con tofu rosso 

300gr di fagiolini lunghi
1 cipolla rossa 
10 pomodorini piccadilly
Olio evo
Sale
1 confezione di tofu rosso 

Lavare i fagiolini e tagliarli a pezzetti , in una padella scaldare l'olio, affettare la cipolla finemente e rosolarla per 3 minuti.
Aggiungere i fagiolini. Tagliare i pomodori a dadini. Aggiungerli ai fagiolini. 
Rosolare 5 minuti 
Aggiungere mezzo bicchiere di acqua e lasciar stufare fino a quando saranno tenerissimi. Circa 20 minuti. Salare
A parte tagliare il tofu a fette e saltare le fettine con poco olio. Servire con i fagiolini. 

mercoledì 27 luglio 2016

SOBACHA -l'infuso meraviglioso


 Ecco perchè bevo una tazza di sobacha tutte le mattine :

Sobacha  è un infuso di grano saraceno tostato, in Giappone ne conoscono ed esaltano le proprietà da secoli.
Il grano saraceno è ricchissimo di vitamine del gruppo B, antiossidanti e saliminerali. Disintossica e purifica il corpo
Rinforza l'intestino e dicono sia un alimento che migliora persino l'umore!!!!
E' un alleato per la perdita di peso 
E poi.......è buonissimo!!! 

Devo dirvi altro?
Come prepararlo:

Tostate il grano saraceno in padella fino a quando diventa dorato, lasciate raffreddare completamente e conservate in un vaso di vetro.
La mattina scaldate una tazza di acqua e mettete in infusione due cucchiai di grano saraceno tostato per ogni tazza di acqua.
Lasciate in infusione per 10 minuti e poi bevete.



mercoledì 6 luglio 2016

Millefoglie di melanzana con veganella fume'

L'estate è il
Momento per dare sfoggio a tutte le nostre maestro e nel cucinare le verdure.
La natura ci regala un tripudio di frutti e verdure colorate.
Oggi vi presento un classicissimo .. Le melanzane, cotte al forno in una millefoglie con l'aggiunta di un formaggio vegan che trovo molto buono a base di anacardi e con solo addensanti vegetali e olio di cocco 

Ingredienti x4 persone 

3 melanzane 
1 veganella fume' ( soyana)
Olio evo qb
Sale qb
10 foglie di basilico 
2 cucchiai di gomasio 
5 pomodorini ciliegia 

Tagliare le melanzane a fette rotonde, grigliarle senza condimento 
Preparare una teglia da forno e oliare il fondo. Fare un primo strato di melanzane , e aggiungere delle fettine di veganella, foglie di basilico spezzettate con le mani, olio evo è un pizzico di sale. Continuate con altri due strati di melanzane terminando l'ultimo strato con due spolverate di gomasio , i pomodorini tagliati in due, un filo di olio. Cuocere in forno a 180gradi X 20 minuti  servire tiepido. 
Ottimo da accompagnare con affettato vegetale  e pane integrale 

giovedì 23 giugno 2016

Insalata estiva ai semi di canapa e olio di lino

Finalmente sembra che l'estate sia arrivata. Il caldo diminuisce la fame e richiede cibo fresco e ricco di acqua... Diamo il via allora ad insalate come piatti unici da servire in queste giornate calde

La mia ultima passione per i fiori edili e le erbe spontanee mi sta portando a sperimentare ogni giorno qualcosa di nuovo. 
Eccoci quindi con un insalata fresca con una buona carica proteica data dalla canapa. 


Ingredienti
X l' insalata 
Qualche foglia di lattuga 
1 pugno di rucola 
1 pugno di soncino
1 pugno di spinacini freschi 
1 cucchiaio di olio di lino
1 cucchiaio di aceto balsamico 
1 pizzico di sale 
1 cucchiaio di semi di canapa
Violette e petunie 




martedì 14 giugno 2016

Organic Accademy - Joia - Esame finale


A distanza di qualche mese trovo finalmente il tempo di dedicare un post al mio percorso formativo di quest'inverno presso l'Organic Accademy del bravissimo chef Pietro Leemann
E' stata un'esperienza entusiasmante non solo dal punto di vista professionale e culinario ma sopratutto dal punto di vista umano.
Non smettero' di raccontare quanto mi abbia colpito l'armonia e la gentilezza che regnava in cucina, perchè certe cose si sentono a pelle...si percepiva il rispetto degli chef verso tutti, anche l'ultimo apprendista arrivato. 
Questo è senza dubbio merito della profonda spiritualità portata in campo dallo Chef Leemann. Indipendentemente dal credo di ognuno di noi, lo chef è una persona che porta umanità nella vita e nei suoi piatti.

Dopo innumerevoli sabati e domeniche trascorse insieme nella cucina del Joia, devo ammettere che è stato difficile terminare il percorso e lasciarsi alle spalle i compagni di avventura , con i quali oltretutto si è instaurata una bella amicizia, ma sono certa che non è la fine ma solo il principio di un cammino che ci porterà ( spero presto) a rincontrarci.
Qui sotto vi riporto qualche immagine delle preparazioni che ho presentato per l'esame e alcuni dei meravigliosi piatti presentati dai miei compagni.



Io in mezzo allo Chef Leemann e lo Chef Sauro Ricci 

Il mio primo piatto presentato: La vita in fermento : spaghetti di barbabietola su insalatina fresca , con fermentini di carota, daikon e crauti rossi. Gelatina di umeboshi. canapino , gocce di salsa ai lamponi e fiori eduli



Secondo piatto presentato: Una rivisitazione del piatto tipico del lago di Como-il carpione : Seitan in carpione con dadolata di verdure di stagione con fiori di loto croccanti e barbette di porro 



La giuria ;da sinsitra  Lo Chef Pietro Leemann, Jenny Sugar, Chef Sauro Ricci

Ed eccoci qui tutti insieme !

Ed ecco una selezione dei favolosi piatti preparati dai miei compagni 








 
 Ringraziamenti:
 
Grazie per avermi insegnato ancora una volta, l'amore per tutti gli esseri viventi, grazie per avermi trasmesso ancor piu' passione per la cucina e grazie per avermi regalato dei nuovi compagni di avventura !! 

Presto ci rivederemo con Joia !!!

mercoledì 8 giugno 2016

Risotto ai formaggi veggy con Bimby

Risotto ai formaggi veggy

Il risotto al formaggio e'un piatto che ho sempre amato, ma da quando ho escluso i latticini dal mio regime alimentare ho dovuto rinunciarvi,
Non più' da quando ho sperimentato questa nuova ricetta con Bimby in una versione tutta nuova e super deliziosa! 

Ingredienti 
20gr di mandorle
20gr di formaggio vegan tipo cheddar 
1 scalogno
40gr di olio evo 
320gr di riso semi integrale 
720gr di acqua
1 cucchiaino di dado vegetale fatto in casa con Bimby
1/2 cucchiaino di sale 

Preparazione:

Mettere nel boccale le mandorle con il sale e frullare 10sec cel. 10
Trasferire in una ciotola e tenere da parte 
Mettere nel boccale lo scalogno e tritate 5sec bel. 5
Riunire sul fondo e aggiungere l'olio evo cuocere 3 minuti 120gradi vel1
Aggiungete il riso e tostare 3 min 120gradi bel. Inversa -vel. 1  senza il misurino
Aggiungere l'acqua, il dado,  e mescolare a fondo con la spatola : 12 minuti 100gradi vel. Inversa - vel 1
Appoggiate il cestello sopra il coperchio al posto del misurino per evitare schizzi 
Versare in una risottiera e aggiungere il Veg-grana messo da parte, mescolare e  servire.

martedì 7 giugno 2016

Polpette di riso e miglio al sugo rosso e basilico fresco


Le polpette sono sempre state il mio piatto preferito, quando ancora mangiavo carne , amavo quelle preparate da mia nonna, non so perchè ma le sue erano speciali e avevano un gusto inconfondibile.
Oggi non sono piu' a base di carne ma restano comunque il mio comfort food piu' desiderato, in tutte le declinazioni, a base di seitan, tofu oppure di soli cereali e verdure...le ho provate in tutti i modi e con tutti gli ingredienti.
Oggi vi propongo questa versione a base di riso e miglio con un buon sugo rosso, la versione piu' classica insomma ma 100% vegetale.
Il miglio e il riso sono privi di glutine quindi potete benissimo presentare questo piatto agli intolleranti o ai celiaci.
Inoltre l'utilizzo del cereale integrale permette di avere un buon apporto proteico e rendere questo piatto interessante anche dal punto di vista nutrizionale.

Grande importanza al sugo rosso...che in realtà non è solo un elemento di complemento al piatto ma puo' fare la differenza tra una polpetta al sugo piatta e insapore e la versione "una polpelpetta tira l'altra..."


Ingredienti per 20 polpette 

x le polpette
1/2 tazza di riso integrale
1/2 tazza di miglio 
2 tazze di acqua 
1 cucchiaino di sale
1 ciuffo di prezzemolo
2 scalogni 
100ml di olio e.v.o.
1 cucchiaio di tamari 

x il sugo
1lt di polpa di pomodoro
2 cucchiai di olio di oliva e.v.o
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di zucchero di canna
5 foglie di basilico 
1 cipolla bionda di medie dimensioni
1 carota 
1 sedano

 In una casseruola a fondo spesso versare 2 cucchiaio di olio, la cipolla , la carota e il sedabo tritati per il soffritto. 
Rosolare a fiamma media fino a quando la cipolla non risulta bionda.
Versare la polpa di pomodoro, il sale e lo zucchero, mischiare e sobbollire dolcemente per almeno 30 minuti coperto.
Nel contempo versare il cereale con l'acqua in una casseruola, portare a bollore con il sale. A bollore raggiunto, abbassare la fiamma e lasciar cuocere al minimo per circa 30 minuti o finao a quando tutta l'acqua sarà assorbita.
Lasciar raffreddare bene il cereale. ( per questa ricetta sarebbe ideale cuocere il cereale in anticipo e utilizzarlo ben raffreddato) 
In un mixer potente aggiungere tutti gli ingredienti per le polpette e frullare fino ad ottenere un composto umido ma non colloso. Se resta troppo molle avete aggiunto troppo liquido o il cereale non è ben raffreddato. Aggiustate con l'aggiunta di pane grattugiato (senzaglutine). 

Togliete il composto dal mixer e con le mani leggermente unte formate tante palline di circa 3cm di diametro. lasciar riposare in frigorifero fino alla cottura finale del sugo di pomodoro.
Scaldare una padellina antiaderente e aggiungere un paio di cucchiai di olio e.v.o, scaldare e aggiugnere le polpette rosolandole bene da tutti i lati .
Una volta pronte spegnete e impiattate le polpette con una base di sugo rosso e quanche fogliolina di basilico spezzettata con le mani. 

Buona appetito 
Con amore
Fabia